7 cause frequenti di aborto spontaneo e cosa fare per porvi rimedio!

cause aborto spontaneo

Alcuni mesi dopo la nascita del mio primo figlio, volevo essere di nuovo incinta il prima possibile. Volevo che i miei figli fossero di età ravvicinata, e quando mio figlio aveva 13 mesi, ho scoperto che ero incinta. Tuttavia, prima ancora di avere la possibilità di condividere la notizia con mio marito (era in viaggio fuori dall’Italia), ho abortito. Avevo solo cinque settimane di gravidanza. A dire il vero, se non avessimo cercato di concepire, probabilmente non mi sarei nemmeno accorta che il mio ciclo era in ritardo, e quindi sono rimasta molto sorpresa quanto ho scoperto della perdita.

Le spiegazioni del mio ginecologo furono che circa il 15% delle gravidanze “conosciute” (cioè le gravidanze confermate con un test), finiscono in aborto spontaneo durante il primo trimestre.

Anche se la notizia inaspettata del mio aborto mi rattristò molto, dall’altra parte avevo la sicurezza che l’aborto non fosse stato causato da qualcosa che avevo fatto, o che non avevo fatto: fu un aborto spontaneo.

Se hai avuto un aborto, è probabile che tu voglia sapere cosa l’ha causato e cosa puoi fare per evitare che accada di nuovo. Innanzitutto se ti è capitato solo una volta, rilassati: le probabilità di rimanere incinta rimangono ancora molto alte, e le possibilità che si presenti di nuovo un aborto spontaneo sono molto molto basse!

La maggior parte delle volte l’aborto spontaneo è un evento isolato e casuale e molto spesso non si riescono ad individuare le cause. Il discorso è diverso invece per le donne che continuano ad avere due o tre aborti consecutivi (chiamati anche aborti ricorrenti) perché alla base potrebbe esserci un problema medico che sta causando la fine inaspettate delle gravidanze.

In questo articolo diamo uno sguardo alle cause più comuni che possono portare ad un aborto spontaneo (sia singolo che ricorrente).

7 cause frequenti di aborto spontaneo

1. Anomalie cromosomiche

Perché conduce all’aborto spontaneo

“I cromosomi malati rappresentano il 60 percento degli aborti”-  dice Bryan Cowan, MD, presidente del dipartimento di ostetricia e ginecologia presso l’Università del Mississippi Medical Center di Jackson.

I cromosomi sono le minuscole strutture in ogni cellula che trasportano i nostri geni; ognuno di noi ne ha 23 coppie, un set di nostra madre e un set di nostro padre. A volte, quando l’ovulo e lo sperma si incontrano, l’uno o l’altro possono avere una morfologia alterata e quindi i cromosomi non si allineano correttamente. In tal caso, l’embrione avrà un’anomalia cromosomica e la gravidanza di solito provocherà un aborto spontaneo.

Le coppie che soffrono di due o più aborti spontanei a volte apprendono, attraverso test medici, che hanno anomalie cromosomiche, ma ciò comunque non impedisce che una gravidanza possa avvenire correttamente.

Cosa puoi fare

Se hai avuto un solo aborto, sii paziente. Le probabilità di rimanere incinta e dare alla luce un bimbo sano sono fortemente a tuo favore.  Se invece dovessi avere di nuovo un aborto spontaneo, allora prendi in considerazione di conservare il tessuto espulso e inviarlo in un laboratorio per effettuare un test cromosomico. Se il risultato del tessuto analizzato sarà cromosomicamente normale, allora puoi incominciare immediatamente a cercare altre cause che potrebbero essere responsabili dei tuoi aborti.

2. Anomalie uterine e incompetenza cervicale

Perché conduce all’aborto spontaneo

Se hai un utero che è “anormalmente” sagomato o diviso – chiamato utero setto – l’aborto si verifica perché l’embrione non riesce a ottenere il nutrimento necessario di cui ha bisogno per sopravvivere. “Le anomalie uterine rappresentano circa il 10 percento degli aborti”, afferma il dott. Cowan. Una cervice indebolita o incompetente è un altro problema che può portare ad aborto spontaneo, perché verso la fine del primo trimestre il feto è cresciuto abbastanza a tal punto che la cervice inizia a gonfiarsi.Se la cervice si indebolisce, non può trattenere il feto.

Cosa puoi fare

Il tuo medico potrebbe non scoprire questo problema fino a quando non avrai avuto aborti ricorrenti o fino a quando la gravidanza non sarà a buon punto. La buona notizia è che “il setto uterino può essere corretto con un intervento chirurgico, mentre se hai una cervice incompetente, il medico metterà un punto nella cervice per tenerla chiusa, una procedura chiamata cerchiatura. Potrebbe inoltre essere necessario il riposo a letto o il ricovero in ospedale per parte della gravidanza” – afferma il dott. Cowan.

3. Disturbi immunologici

Perché conduce all’aborto spontaneo

“Quando il corpo di una donna tratta lo sperma come un germe provvederà a neutralizzarlo. In questo caso l’embrione viene attaccato dagli anticorpi “antifosfolipidi”  ponendo fine alla gravidanza. Grazie all’evoluzione della scienza abbiamo scoperto che molti aborti prima considerati inspiegabili oggi sono facilmente riconducibili a disturbi immunologici ben precisi”, afferma Scher.

Cosa puoi fare

Sebbene la ricerca medica abbia fatto passi da gigante in questa direzione, attualmente sono disponibili solo dei trattamenti sperimentali per trattare la correlazione tra disturbi autoimmuni  e aborto spontaneo.

4. Malattie della tiroide e diabete incontrollato

Perché conduce all’aborto spontaneo

Le condizioni della tiroide e il diabete non controllato sono entrambi associati ad ambienti uterini “sfavorevoli”. “Gli effetti di queste condizioni rendono difficile la sopravvivenza dell’embrione”, spiega il dott. Scher.

Cosa puoi fare

Apporta i cambiamenti dello stile di vita consigliati dal medico e segui le cure terapeutiche raccomandate per tenere sotto controllo il diabete. Le condizioni tiroidee possono di solito essere corrette con i farmaci.

5. Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

Perché conduce all’aborto spontaneo

Le donne con PCOS hanno livelli troppo alti di testosterone (l’ormone maschile) che, tra le altre cose, causa ovulazione e mestruazioni irregolari. “Anche nelle donne che non hanno il diabete, la PCOS causa resistenza all’insulina, che impedisce al rivestimento endometriale di maturare correttamente”, spiega il dott. Scher. Egli stima che tra il 5 e il 10% delle donne in età riproduttiva abbia PCOS.

Cosa puoi fare

Il trattamento con farmaci antidiabetici orali, come la metformina (Glucophage), hanno dimostrato avere successo nel ridurre l’aborto nelle donne con ovaio policistico.

6. Infezioni batteriche

Perché causano l’aborto spontaneo

Molti microrganismi vivono innocui, anche in modo utile, nei tratti riproduttivi maschili e femminili. Ma alcuni batteri, come il micoplasma homini e l’ureaplasma ureaplasma, possono causare problemi, incluso un aumento del rischio di aborto spontaneo. Nelle donne l’infezione da questi batteri può infiammare l’endometrio (il rivestimento dell’utero) rendendo impossibile lo sviluppo di un embrione. “Non ci sono sintomi,  quindi l’unico modo per sapere se tu o il tuo partner state trasportando l’organismo è attraverso analisi di laboratorio”, afferma il dott. Scher.

Cosa puoi fare

Se è il tuo caso, puoi facilmente curare queste infezioni con degli antibiotici specifici.

7. Stile di vita (sigarette, alcol, droghe, tossine ambientali)

Perché portano a un aborto spontaneo

“La nicotina attraversa la placenta e interferisce con la fornitura di sangue e la crescita del feto”, afferma il dott. Scher. I fumatori hanno il doppio del tasso di aborto rispetto ai non fumatori.  Anche bere più di due bevande alcoliche al giorno è associato ad aborto spontaneo, ed è ovvio che usare droghe ricreative quando si tenta di rimanere incinta (o durante la gravidanza) di sicuro ne aumenta ulteriormente il rischio. Infine, le donne che lavorano in determinati ambienti – tra cui fattorie, sale operatorie, studi dentistici e laboratori ospedalieri – hanno un più alto tasso di aborto spontaneo per ragioni sconosciute.

Cosa puoi fare

“Rinuncia a tutte le abitudini deleterie prima di provare a rimanere incinta ed aumenta le probabilità di godere di una gravidanza di successo”, dice il dottor Lerner. Se invece sei preoccupata che il tuo posto di lavoro non sia sano, allora informa il medico e, se puoi, controlla le analisi ambientali del luogo in cui lavori.

Risorsa consigliata:

gravidanza miracolasa - come rimanere incinta

Gravidanza Miracolosa

L’unico Sistema Olistico Esistente Che Ti Insegnerà Come Curare La Tua Infertilità In Modo Rapido e Permanente, Riequilibrare il tuo Corpo e, Dare Alla Luce Bambini Sani e Belli, Naturalmente!!

APPROFONDISCI >>


NEWSLETTER

Iscriviti GRATIS!

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo email nel modulo qui sotto e ricevi News settimanali, Risorse di approfondimento e Offerte imperdibili!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

error: Content is protected !!