Come Curare l’Ansia e Gli Attacchi di Panico

[ad#articolo-alto] come curare l'ansia e gli attacchi di panico

Hai mai provato un senso asfissiante di ansia?

Non esiterei a dire che su 100 persone, tutte abbiano percepito in un modo o nell’altro forme di ansia.

L’ansia è una presenza costante dell’ esistenza. E’ una componente essenziale del nostro corpo e si attiva automaticamente per allertarci di un pericolo. Quindi, l’ansia non nasce con lo scopo di generare malessere, ma con quello di agire da anticorpo.

Il problema è però che oggi molti di noi vivono in una condizione di “ansia perenne”, ossia si sentono sempre tesi e preoccupati per qualcosa.  Questo è dovuto alle sempre maggiori responsabilità quotidiane e alla difficoltà stessa di fronteggiarle tutte. Non a caso, infatti, gli attacchi di ansia e gli attacchi di panico sono definiti dagli esperti il male comune della nostra società.

Vivere un attacco di panico per la prima volta può essere più che stressante, e non solo per l’esperienza che si attraversa durante l’attacco, ma perché si tendono a sviluppare timori per eventuali attacchi futuri. Questa condizione è conosciuta anche come ansia anticipatoria ed è uno stato di tensione continua che inquina il benessere personale.

Chi soffre di attacchi di panico o di ansia lo sa bene: la paura si impadronisce della sua mente e paralizza le capacità di pensare e agire chiaramente. Questa è una situazione debilitante.

Prova a  immaginare di essere preso da paura e panico al punto da non riuscire neanche ad andare in un negozio di alimentari. E’ orribile non trovi?

Il più grande problema di chi è soggetto a questi attacchi è la sensazione di isolamento e l’incapacità di raggiungere l’aiuto di qualcuno. In poche parole, la natura della malattia isola l’individuo e  nasconde qualsiasi metodo di miglioramento.

Sottovalutare questa condizione può portare ad agorafobia e quindi l’individuo ansioso comincia evitare diverse attività per paura di provare disagio, fino a chiudersi in se stesso e arrivare alla depressione. Affinché questo non accada, ecco alcuni aspetti che dovresti considerare seriamente per curare l’ansia e gli attacchi di panico.

7 COSE DA FARE PER CURARE L’ANSIA E GLI ATTACCHI DI PANICO

1. Consultare un terapeuta che sia adeguatamente preparato a gestire tale condizione psicologica. No, non sei pazzo (le persone che si recano da un terapeuta non sono pazze), ma andare da un terapeuta ti aiuterebbe a elaborare le tue emozioni e a prevenire attacchi futuri. Non aspettare troppo tempo per cercare aiuto. Se non curati, gli attacchi di panico possono portare a condizioni più gravi. Il tuo medico può sottoporti a una terapia cognitivo-comportamentale (terapia in cui esprimi e rielabori i tuoi pensieri).

2. Trovare la causa dell’attacco. Ovviamente le cause che sviluppano il disagio possono essere differenti e possono includere praticamente qualsiasi sfera personale.  Alcuni casi di attacchi di panico seguono un “modello”, ossia sono generati da determinati pensieri, attività, o persone che determinano un aumento dello stato di ansia.  Trovare questi schemi fornisce indizzi importanti per eliminare gradualmente i sintomi successivi.

3. Imparare alcune tecniche di rilassamento che si possono praticare facilmente a casa o fuori casa.  Tecniche come la meditazione, lo yoga e la respirazione non sono solo utili per ridurre i sintomi durante l’attacco reale, ma rafforzano anche la risposta di rilassamento del corpo. Ci sono infatti delle tecniche di meditazione e introspezione che permettono di ristabilire una condizione mentale e fisica normale, schiacciando il panico definitivamente.

4. Non aggiungere altre paure. Tutte le paure e i pensieri negativi che vengono in mente durante l’attacco di ansia non fanno altro che amplificare la forza della crisi. Quello che dovresti fare invece è riconoscere che hai paura e far funzionare questo a tuo vantaggio. Dai anche un’occhiata qui: Esercizi per curare gli attacchi di panico.

5. Praticare uno stile di vita sano (attività fisica regolare, dieta equilibrata, e dormire a sufficienza). Gli studi dimostrano che anche soli 30 minuti di attività fisica ripetuta 3-5 volte alla settimana  favorisce l’eliminazione dello  stress, utile per prevenire gli attacchi futuri.  Seguire una dieta equilibrata invece favorisce il giusto equilibrio chimico del corpo.  Anche dormire almeno 8 ore ogni giorno è essenziale e serve per ricaricare il corpo e rinfrescare la mente.

6. Rimuovere tutte le inutili fonti di stress. Poiché gli attacchi di panico sono strettamente legati all’accumulo di stress, evitando cose, persone e situazioni che generano stress ridurrai drasticamente anche le possibilità di eventuali futuri attacchi di panico.

7. Educare te stesso sugli attacchi di panico. Ci sono molte risorse dove si può imparare di più su questa condizione, ad esempio libri, riviste, articoli, etc… Avere le informazioni giuste su come contrastare gli effetti negativi che l’ansia crea, sicuramente ti aiuterà ad avere un controllo maggiore sulla tua vita e a eliminare il panico in modo progressivo ai tuoi miglioramenti. Se vuoi scoprire di più su come curare definitivamente questi stati d’ansia e di malessere, ti consiglio la lettura di questa risorsa molto indicata e focalizzata verso la soluzione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

error: Content is protected !!