La connessione tra colesterolo e le malattie cardiache

[ad#articolo-alto] colesterolo alto e malattie cardiache

“Ha il colesterolo alto, e quindi è a rischio di malattie cardiache” quante volte lo avrai sentito dire? L’affermazione è corretta, ma è un bene anche sapere perchè è proprio il colesterolo alto che ci mette più a rischio di infarto, anche per essere più coscienti dei rischi che corriamo a non condurre uno stile di vita sano. Il colesterolo è particolarmente rischioso per le malattie cardiache legate alle coronarie, combinato con altri disturbi come il diabete o l’alta pressione sanguigna, aumenta drasticamente il rischio di malattie. I fattori legati al colesterolo alto sono tantissimi, ma ne puoi tenere sotto controllo alcuni…ed è proprio il caso che tu lo faccia!

Ma cos’è il colesterolo? Si tratta di una sostanza grassa che si attacca alle pareti delle tue arterie, le restringe e causa l’arteriosclerosi, a forza di accumularsi sulle pareti delle arterie possono anche creare dei veri e propri “tappi” per cui il sangue smette improvvisamente di scorrere causando un attacco cardiaco. Per aiutarti a capire meglio, è un po’ come quando non pulisci le tubature dell’acqua per un po’: lo sporco si accumula e si accumula e l’acqua nel lavandino scende sempre più lentamente, dopo un po’ smette proprio di scendere nelle tubature e sei costretto a chiamare un idraulico…ecco, l’accumulo di colesterolo nelle arterie funziona più o meno allo stesso modo.

Quindi? Cosa si può fare? Chi è più a rischio? Vediamolo insieme.

Chi ha il colesterolo alto? I fattori di rischio

Al primo posto c’è senza dubbio l’ereditarietà, se hai casi in famiglia di colesterolo alto o di malattie cardiache, il rischio è dato anche solo dalla tua età e dal sesso, ma ci sono comunque molte cose che puoi fare per diminuire la possibilità di ammalarti:

  • Controlla ciò che mangi. Sono tantissimi gli alimenti portatori di “colesterolo a bassa densità”, ovvero il colesterolo peggiore. Mangiare troppi cibi che contengono grassi saturi o acidi grassi, come le carni, il formaggio o il tuorlo dell’uovo aumenta drasticamente il rischio di malattie cardiache.
  • Controlla il tuo peso. Se sei sovrappeso potresti anche avere un alto livello di colesterolo, inizia a lavorare sulla tua alimentazione e sul tuo stile di vita e vedrai che andrà sempre meglio.
  • Fai esercizio. L’esercizio fisico aiuta la circolazione sanguigna e a sentirsi in forma.

I tipi di colesterolo: impara a leggere le tue analisi

Quando fai le analisi del sangue per controllare il tuo livello di colesterolo, i dottori controllano principalmente quattro risultati:

  • Colesterolo LDL
  • Colesterolo HDL
  • Trigliceridi
  • Colesterolo Totale

Se il risultato del colesterolo totale è inferiore a 200mg/ dL e non sei un soggetto a rischio, quindi non hai avuto casi di malattie cardiache in famiglia, allora il rischio che tu ti ammali è minimo. Se i livelli di colesterolo totale sono invece tra 200 e 239mg/dL, sei proprio al limite di rischio e, per qualsiasi valore superiore, il rischio di malattia è massimo. Gli altri valori di cui ti ho parlato servono ad avere un quadro più chiaro sul livello di rischio.

Partendo dal presupposto che il colesterolo totale deve sempre rimanere nei livelli minori di rischio, avere un HDL alto è meglio rispetto ad avere alti livelli di LDL, ma comunque, ripeto, più bassi sono e meglio è lo stesso. In genere il livello da non superare è 40mg/dL per gli uomini e 50mg/dL per le donne.

I trigliceridi sono un’altra parte fondamentale nelle analisi; si tratta di un altro tipo di grassi e, se hai un alto livello di trigliceridi hai probabilmente anche un alto livello di colesterolo, in genere il giusto livello di trigliceridi è meno di 150mg/dL.

Abbassare il colesterolo con rimedi naturali

Adesso che hai capito cosa è effettivamente il colesterolo e quali sono i rischi di averne un livello troppo alto, vediamo insieme come si può ridurre il rischio di malattie cardiache. I metodi migliori, come ti accennavo prima, riguardano il tuo stile di vita, quindi cambiare abitudini alimentari, perdere peso e fare esercizio.

Cosa mangiare? Gli alimenti corretti per ridurre il colesterolo sono quelli che hanno pochissimi grassi saturi, ad esempio puoi introdurre nei tuoi pasti quotidiani dei prodotti caseari magri, carni bianche, cereali integrali, frutta e verdura o sostituire fonti grasse come il burro, con prodotti più leggeri come la margarina. Evita i cibi con alti livelli di colesterolo come le frattaglie, i gamberi o il tuorlo delle uova.

Se dopo che avrai provato con uno stile di vita più sano avrai ancora problemi ad abbassare i tuoi livelli di colesterolo, chiedi consiglio al medico sui medicinali adatti a questo scopo, esistono e sono molto efficaci.

Altri rimedi naturali sono degli integratori alimentari come i semi di lino, l’aglio e la soia. L’olio di semi di lino ha una sostanza che aiuta a prevenire le malattie cardiache e alcuni studi hanno dimostrato come possa aiutare a diminuire il colesterolo soprattutto nelle donne dopo la menopausa. L’aglio è un integratore naturale fantastico, ha un sacco di benefici e, tra le altre cose, rallenta lo sviluppo di malattie cardiache che coinvolgono le coronarie; i cibi a base di soia, invece, così come gli integratori, abbassano il colesterolo LDL. Altri rimedi naturali per abbassare il colesterolo li trovi in questo articolo dedicato.

Altre malattie correlate al colesterolo alto

Te lo accennavo anche all’inizio, esistono malattie che, se combinate con un alto livello di colesterolo, aumentano enormemente il rischio di malattie cardiache. Vediamo insieme quali sono le più pericolose, soprattutto se in combinazione con il colesterolo alto.

  • Diabete – Il diabete si verifica quando si hanno alti livelli di zucchero nel sangue, esattamente come per il colesterolo alto, può essere ereditario o può essere sviluppato più avanti durante la vita; l’alto livello di zucchero è causato da un malfunzionamento, o dalla mancanza, di insulina, un ormone che gestisce i livelli di zucchero nel sangue e, quando funziona bene, lo utilizza come carburante per il nostro corpo. Un livello di zuccheri troppo elevato nel sangue può portare a malattie cardiache.
  • Ipertensione – La pressione alta del sangue va sempre a braccetto con il colesterolo alto e le malattie cardiache. Avere la pressione alta vuol dire che il sangue è spinto più velocemente del dovuto lungo il sistema circolatorio e questo comporta uno stress poco salutare per il cuore. Cause dell’ipertensione possono essere un eccesso di sodio nelle tue abitudini alimentari, e quindi devi cercare di mangiare con molto meno sale.
  • Iperlipoproteinemia ereditaria. Sì, è un parolone, e scommetto che prima di riuscire a pronunciarlo lo dovrai leggere almeno due volte. In poche parole, si tratta di un livello elevato di colesterolo e di trigliceridi nel sangue a causa di un fattore ereditario, ovvero esistono altri componenti della tua famiglia che ne soffrono. Chi ha questa malattia è più a rischio di attacchi di cuore da giovane e tende ad accumulare più colesterolo e grassi durante l’adolescenza.

Bene, e adesso che abbiamo parlato di quali siano i rischi di avere livelli troppo alti di colesterolo sai cosa fare nel caso le tue analisi del sangue non siano poi così belle come speravi. Mostra sempre le analisi al tuo medico di famiglia, comunque, e lui saprà indirizzarti verso i metodi più adatti alla tua situazione.

Articolo Tratto Dall’Ebook:

abbassare il colesterolo

Abbassare il colesterolo

Questo E-book cambierà la tua vita! Che tu sia giovane o anziano, questo ebook cambierà la tua vita: ti aiuterà a sconfiggere il Colesterolo a livello cellulare e sintomatico!

APPROFONDISCI >>>

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

error: Content is protected !!