Una piccola guida sull’herpes labiale: cause, sintomi e rimedi

[ad#articolo-alto] L’herpes labiale è una fastidiosissima manifestazione clinica causata dall’herpes simplex virus più comunemente chiamato herpes labiale. Questo piccolissimo microorganismo, dotato di un genoma a DNA, fa parte di una famiglia virale chiamata Herpes Viridae e nella pratica quotidiana viene solitamente indicato con l’acronimo inglese HSV dove le sigle stanno ad indicare Herpes Simplex Virus. Di HSV ne esistono due sottotipi; HSV – 1 ( sottotipo 1) generalmente è responsabile delle infezioni che interessano la metà superiore  del corpo principalmente: labbra, (herpes labiale), volto, occhio (cheratite herpetica o herpes congiuntivale) cavità orale, etc. HSV – 2 ( sottotipo 2)  è responsabile delle infezioni che interessano la metà inferiore del corpo: ovvero principalmente l’herpes genitale ma anche, l’herpes della zona glutea, perineale e anche se più raramente di lezioni localizzate a livello delle cosce.

Il virus HSV1 si trasmette attraverso la saliva. Una volta contratta l’infezione, che secondo gli esperti avviene durante la primissima infanzia, il virus rimane nel nostro organismo per sempre. Per l’herpes simplex virus infatti, non esiste cura. Il perché alcuni soggetti manifestino l’herpes labiale e altri no, non è ancora chiaro. Sembra che alla base ci sia un alterazione genetica a carico del sistema immunitario. Dopo il primo contatto con il virus dell’herpes labiale tutti i soggetti formano anticorpi contro HSV1; il virus rimane all’interno di alcuni raggruppamenti di cellule nervose periferiche, chiamati gangli, allo stato di inattività, di latenza, ovvero non replica. Solamente in alcuni soggetti, in condizioni particolari, come ad esempio quando il sistema immunitario diventa deficitario, il virus HSV1 abbandona lo stato di latenza, comincia a replicare e passa nel circolo sanguigno dando segni della sua presenza, tra cui la comparsa del fastidiosissimo herpes labiale.

Una volta comparso l’herpes labiale una cosa è però, certa: bisogna adottare rimedi per alleviarne i sintomi, per ridurne la durata e allungare la comparsa tra una recidiva e un’altra.

L’herpes ha una durata variabile che può andare in media dai 7 ai 15 giorni. Può scomparire da solo in maniera autonoma e la guarigione varia da persona a persona. La gravita e la durata dei sintomi variano da soggetto a soggetto. La maggior parte delle persone alla comparsa dei primi sintomi come ad esempio sensazione di gonfiore, bruciore e tensione ricorre subito ai ripari. I rimedi per l’herpes labiale sono diversi esistono rimedi naturali, i rimedi chimici e i rimedi meccanici.

I rimedi naturali per l’herpes labiale sono prodotti che non hanno alcun tipo di controindicazione e sono privi di effetti collaterali. Possono essere acquistai in erboristeria e il loro principio si basa sul fatto che aiutano il sistema immunitario a combattere in modo assolutamente naturale il virus. Tra i rimedi naturali efficaci per l’herpes labiale troviamo la lisina. Si tratta di un amminoacido essenziale molto utilizzato non solo per l’infezione da HSV ma per le infezioni in generale.

Altro elemento naturale da utilizzare è la melissa. Da sempre la melissa è una pianta nota per le sua proprietà antivirali. Studi scientifici hanno dimostrati che è particolarmente valida per il processo di cicatrizzazione delle vescicole causate dall’herpes.

Succo di Aloe Vera. L’aloe è una pianta curativa dalle mille risorse. Il suo succo ha proprietà depurative ma anche lenitive per il sistema immunitario. Il succo di Aloe vera è efficace per le ustioni per la pelle secca, per le punture di zanzara e anche per la lesione herpetica.

Tra i rimedi per l’herpes labiale non potevano mancare i rimedi chimici e meccanici.

Tra i rimedi chimici abbiamo i farmaci come ad esempio, le creme e le pomate di Aciclovir. Sono molto efficaci. Si acquistano in farmacia e la loro applicazione riduce immediatamente i sintomi e il rischio di recidiva. I rimedi meccanici sono i patch ovvero i cerotti trasparenti. Anche questi sono facilmente reperibili in farmacia. Creano un effetto barriera impedendo il contagio del virus da soggetto affetto a soggetto sano, e permettono alle signore, anche di mettere il rossetto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

error: Content is protected !!